Dalla scelta della parola chiave alla scrittura del contenuto

Nonostante avessi i miei dubbi sul fatto di creare una serie di video online sull’ottimizzazione per i motori di ricerca, i feedback sul primo episodio sono stati buoni, e quindi eccoci con la seconda puntata.

In questo ideale percorso con un pubblico virtuale, la seconda puntata ha l’obiettivo di approfondire lo scenario introduttivo e fare uno step successivo: andare dall’individuazione delle parole chiave alla loro verifica, per poi giungere alla scrittura di un contenuto ottimizzato per Google ma allo stesso tempo pienamente fruibile dagli utenti.

Noi “privilegiati” ci guarderemo indietro e forse rifletteremo su quello che abbiamo passato, come corpo sociale e come individui. Cosa potremo dire di aver fatto e imparato in questi giorni sospesi?

Videocorso base sull’ottimizzazione per i motori di ricerca

Mano a mano che il videocorso prosegue, vorrei condividere con voi alcune riflessioni e qualche curiosità in merito alla creazione dei video.

Risorse utili per approfondire i contenuti di questa puntata:

Questo è l’articolo che ho mostrato quando parlavo di un contenuto ben scritto. Al di là del tema (che per me è interessante, ma per voi potrebbe non esserlo) provate a soffermarvi sulla struttura della pagina. Troverete:

  • Titoli e sottotitoli per dare ritmo e gerarchia ai contenuti
  • Immagini per rendere più chiari e immediati gli argomenti via via trattati
  • Elenchi puntati e numerati
  • Citazioni e link verso altri contenuti, sia esterni che interni al sito.

Bene, tutto questo contribuisce a rendere più facilmente consultabile un testo piuttosto lungo e ricco di spunti. L’utente riesce a navigare visualmente e, se non intende leggere tutto dall’inizio alla fine, può “saltare” direttamente sulla parte che ritiene più interessante.

Curiosità

Il video è interamente girato e montato col mio MacBook Pro. In questo momento non me la sono sentita di fare ordini non necessari su Amazon, quindi se trovate qualche difetto abbiate pazienza. Un domani potrei prenderci gusto e dotarmi di un’attrezzatura migliore, penso soprattutto a un microfono e a luci ad hoc.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sui social

2 commenti
    • admin
      admin dice:

      Grazie mille Fabio! Ora mi devo dedicare alla terza puntata. Un modo come un altro per cercare di utilizzare in maniera utile questo periodo così particolare.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *