Ottimizzazione immagini Ottimizzare le immagini è una delle basi di una buona strategia SEO, eppure capita molto spesso di trovare siti (anche molto rilevanti) che non prestano attenzione a questo aspetto.

Partiamo dal presupposto che per essere trovate dai motori di ricerca le immagini devono avere un nome riconoscibile.

Inserire immagini senza rinominarle (lasciando, per esempio, il nome attribuito dalla macchina fotografica o un numero di catalogazione da noi stabilito) significa condannarle a non essere trovate. Il che si traduce, naturalmente, in una perdita di traffico potenziale per il nostro sito web.

Quali sono dunque gli elementi che ci permettono di ottimizzare le immagini?

1 – scegliere per il file un nome che sia inerente all’immagine stessa. No a nomi quali logo.jpg, foto.jpg, DSC0001.jpg.

2 – caricare immagini di buona qualità e di dimensioni opportune: le immagini molto  grandi possono di molto appesantire il caricamento del sito, mentre quelle troppo piccole spesso non risultano attrattive

3 – inserire il tag alt: si tratta di una descrizione che consente al motore di ricerca di far trovare la nostra immagine. Il tag alt può comprendere più di una parola chiave, ma è beneevitare una sovraottimizzazione: potrebbe essere considerata negativamente dagli algoritmi di Google

4 – impostare correttamente il file robot.txt: in alcuni casi, infatti, esclude le immagini dalla lettura degli spider. Per capire se questo è il nostro caso, all’interno del file controlliamo se esiste la dicitura disallow:/images/ e in caso affermativo eliminiamola.

Come avete visto, basta davvero poco per ottimizzare le immagini sul nostro sito. Iniziamo subito per ottenere un miglior posizionamento!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *