search SEO

Da diversi giorni ero in giro per la Lombardia a fare formazione. Oggi finalmente ho avuto il tempo di fermarmi e leggere qualche mail accumulata.

Mi ha colpito molto un articolo pubblicato su Search Engine Journal che parla di come scegliere un buon consulente SEO: in effetti, uno dei problemi delle aziende (soprattutto piccole e medie imprese) è quello di non riuscire a valutare la qualità dei servizi offerti da chi si propone come SEO.

Scegliere un SEO non è facile, perché bisogna conoscere i rudimenti dell’ottimizzazione per poter fare le domande giuste. 

Tuttavia, Google stesso ci dà una mano, indicando alcune domande da fare per decidere se chi abbiamo di fronte può essere considerato un interlocutore affidabile o meno:

  • Potrebbe mostrarmi qualche esempio del suo precedente lavoro?
  • Utilizza Google Search Console e segue le linee guida di Google Webmaster?
  • Quali sono le principali tecniche SEO da lei utilizzate?

In un video pubblicato sempre da Google, viene anche evidenziato il “fattore tempo”: meglio non scegliere un SEO che afferma di potervi dare risultati in poche settimane, perché sicuramente non ha intenzione di utilizzare tecniche lecite.

In un video interessante (ancorché piuttosto lungo), la rappresentante di Google Maile Ohye spiega che il tempo medio che occorre per ottenere risultati va dai 4 mesi a un anno: quanto basta per non fidarvi di chi promette miracoli in breve tempo.

Guardare per credere.

 

Riconoscere un vero SEO, lasciar perdere gli “stregoni”

Oltre ai suggerimenti di Google, secondo me esiste un altro modo per riconoscere un autentico SEO da un consulente improvvisato.

Se la persona che abbiamo di fronte non ci vuole spiegare con chiarezza cosa farà, ma cercherà al contrario di ammantare il proprio lavoro di un’aura di mistero, meglio drizzare le orecchie: potremmo trovarci di fronte qualcuno che, non conoscendo bene la materia, preferisce non esporsi.

O peggio ancora: qualcuno che non vuole dirci cosa farà, perché così il suo lavoro non potrà essere controllato e verificato.

Insomma, diffidate dagli stregoni: un vero SEO non avrà paura di dirvi cosa sta facendo, e vi coinvolgerà perché solo da uno stretto rapporto con il cliente si possono ottenere buoni risultati 🙂

Per approfondimenti: Do you need an SEO – Google Search Console Help

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *