Il 19 agosto 2014 cade l’Earth Overshoot Day: il giorno in cui il genere umano ha esaurito il “budget” che la Terra gli concede. Abbiamo consumato troppe risorse e abbiamo prodotto troppi rifiuti e CO2.

Secondo il Global Footprint Network – ONG che si occupa di tracciare l’impronta ecologica dell’umanità – nel corso delle ultime decadi il deficit ecologico è cresciuto rapidamente. Se fino agli anni ’60 il genere umano non era in grado di consumare tutte le risorse messe a disposizione dal Pianeta, il rapido sviluppo intrapreso dagli anni ’70 in avanti ha messo a repentaglio gli equilibri naturali.

Se all’inizio del 2000 l’Earth Overshoot Day cadeva ai primi di ottobre, nel 2014 siamo arrivati a esaurire le risorse del Pianeta prima della fine di agosto.

Significa che, nonostante i molti negoziati intrapresi e la maggiore consapevolezza dell’opinione pubblica, i governi stanno facendo ancora troppo poco per rispondere alla grande sfida della sostenibilità.

earth overshoot day

Eccedere le capacità del Pianeta sta mettendo in pericolo gli ecosistemi ed esaurendo importanti risorse, ma può anche minacciare la sostenibilità economica di molti Paesi.

In un contesto geopolitico estremamente instabile, dove l’85% dei Paesi consuma più di quanto le sue risorse permetterebbero, questioni come la dipendenza energetica, l’approvvigionamento idrico e la sussistenza alimentare non possono più essere sottovalutate.

Ecco perché è importante sapere cosa significa l’Earth Overshoot Day e continuare a fare pressioni sui governi affinché vi sia maggiore impegno nel contrastare fenomeni come la deforestazione, lo sfruttamento eccessivo delle risorse ittiche e la produzione massiccia di rifiuti.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito Global Footprint Network

Tags:

Lascia un commento