Ecco come il Corriere SDA sta cercando di rovinarmi le vacanze di Natale. E di farmi fare una magra figura nei confronti di tutti quelli che si attendevano un regalo da me.

di 

Io amo l’ecommerce. Lo sto ripetendo come un mantra, io amo l’ecommerce. L’ecommerce è efficiente, permette di risparmiare tempo e di avere comodamente a casa un assortimento di prodotti unico.

Okay, diciamo che tutto questo è vero quando le cose funzionano a puntino. Ma quando sulla vostra strada compare un operatore chiamato Corriere SDA, ecco che le certezze si sgretolano e si entra nel regno della fantasia e dell’improvvisazione.

Antefatto: un innocuo ordine online.

E’ il 15 dicembre, per le strade di Milano vige la legge della giungla prenatalizia. La gente sciama nei negozi, inarrestabile. Io sono chiusa in casa, è uno dei miei primi weekend liberi e in quel momento ordinare i regali online mi sembra la migliore alternativa disponibile. Così visito diversi siti e faccio tre diversi ordini. Uno su Amazon, uno su uno shop online di prodotti per l’outdoor e uno su La Saponaria, che vende prodotti naturali di ottima qualità. Per ciascuno dei siti verifico che la consegna avvenga prima di Natale e per maggior sicurezza faccio mandare tutto direttamente presso la residenza dei miei genitori, a Ravenna. Passerò lì le vacanze e mi sembra una buona idea, anche perché in questo modo c’è più margine per la consegna. Passano i giorni, i pacchi arrivano. Tutti tranne uno.

Una mail mendace.

Lavoro sul web praticamente per 360 giorni all’anno. Capirete che in queste vacanze natalizie posso aver tralasciato, per una volta, di tenere d’occhio costantemente la mail. Il pacco però non arrivava, e quindi alla fine mi sono messa a ripercorrere la mia casella email fino a trovare un messaggio proveniente dal Corriere SDA.

Immaginerete la mia sorpresa nel trovare una mail dove si annunciava che il pacco era già stato consegnato il 20 dicembre. Non solo: consegnato alle 20:44 (?) e firmato dalla sottoscritta (?!).

Ora, ammetto di aver spesso desiderato il dono della ubiquità, ma che io sappia questa mia richiesta non è mai stata esaudita. Il 20 dicembre sera mi trovavo a Milano, in compagnia di alcuni amici. Escludo che una parte di me fosse a Ravenna a firmare la fantomatica consegna, come invece si riportava in maniera mendace.

disservizio corriere SDAUna telefonata irritante 

A questo punto iniziavo ad essere onestamente turbata dalla situazione, ma mi auguravo che si trattasse di un semplice errore procedurale. Ma sì, qualcuno si era sbagliato, ma ci sarebbe stato modo di porre rimedio.

Prima cosa: vado sul sito del Corriere SDA. Penso che ci sia una procedura online per contestare l’avvenuta consegna, ma nulla. In qualità di destinatario praticamente non posso fare nulla se non incorrere ancora nell’irritante schermata di cui sopra. Con la prima nuvoletta di fumo che mi esce dalle narici, mi risolvo a chiamare il numero di assistenza a pagamento. Sto già iniziando a lanciare insulti virtuali all’indirizzo di SDA: non posso avviare una procedura di reclamo online, la sede fisica di SDA a Ravenna non si degna di rispondere e mi tocca spendere soldi per risolvere un disservizio creato da altri! Decisamente, non ci siamo.

Ok, allora spendiamo questi soldi e chiamiamo il call center di questi simpatici burloni. Bene. Snervante attesa (snervante perché intanto si paga, ziocàn!). Mi risponde un tale Marco, che dopo aver sentito le mie spiegazioni dice sereno: “Ah, sì, da schermo non mi è possibile vedere la sua firma”.

Strano, penso io, sarà forse perché non ho mai firmato niente visto che ero a Milano?  Chiedo cosa posso fare e la risposta è che praticamente devo avvertire il negozio online a cui mi sono rivolta e loro, a quel punto, dovranno rivolgersi a SDA per verificare se io ho diritto al rimborso o al rinvio del pacco.

COSA?
Eh sì, avete capito bene. Dovrò aspettare che i proprietari de La Saponaria leggano la mia mail, abbiano il tempo di rivolgersi al simpatico Corriere SDA, di svolgere tutti i controlli e di rimandare (forse) il pacco. Solo che a quel punto io sarò tornata a Milano, e quei regali non serviranno praticamente più a niente, perché chissà quando li rivedrò più i miei amici.

Sono incazzata, parecchio. Ma non sono la sola, perché sul web ho trovato numerose lamentele di tono simile alle mie. Provate a guardare Trustpilot: nessun giudizio positivo sul Corriere SDA.

Anche i profili social risentono dell’inefficienza del servizio (date un’occhiata a Facebook). Inoltre, le risposte vengono date, oltre che dalla voce “ufficiale” della pagina, anche da una serie di impiegati che difendono a spada tratta l’azienda e rendono il dialogo piuttosto surreale, prendendosela con i clienti che “pretendono” un buon servizio anche sotto le feste.

Ci si chiede perché allora SDA non dica chiaramente che a Natale non vuole lavorare: sarebbe meglio per tutti, impiegati e clienti.

commenti corriere sda

Certo, il cliente soddisfatto spesso lascia poche tracce, quello insoddisfatto parecchie (e questo mio post lo dimostra), ma le risposte che ho ricevuto sono state a dir poco sconcertanti. Non si è tentato in nessun modo di risolvere un problema, senza parlare dell’aggravante della malafede.

Da parte mia, una cosa è certa: mai più ordinerò qualcosa tramite SDA. Perché questa sgradevole impressione di essere cornuta e mazziata, proprio non la voglio più provare.

Tags:

6 thoughts

  • luca grassi

    Una goccia d’acqua!
    Identica cosa per me a piacenza, tranne che io avevo un’ordine Amazon prime fatto il 31 Luglio 2014 da consegnare per il 4 Agosto, e oggi è il 18! mah… sono quasi sicuro che non si facciano regali tradizionali ai primi d’agosto. A meno che circa mezza città compia gli anni negli stessi giorni. SDA Spera Di Averlo…
    Un caro saluto, Lucamaria Grassi

  • Francesco

    QUESTO E’ IL VIDEO TG NORBA (canale 510 sky) CHE SI E’ INTERESSATO AL CASO Furto e Truffa SDA Express Courier
    https://www.youtube.com/watch?v=YLwTIh1GE5o
    SDA Express Courier di Poste Italiane negli anni 2009-2013 ha rubato oltre 3.400 euro di merce, e nel solo mese di maggio 2014 HA ARRECATO ALLA MIA AZIENDA EURO 1700,00 DI DANNI 3 PACCHI PERSI, ALL’INTERNO VI ERANO 1 SAMSUNG GALAXY S5 avente Imei:352558067053695 con seriale RF8F31EKSRN, UN SAMSUNG GALAXY S4 MINI avente IMEI: 357736058912492, E 1 APPLE IPHONE 5S GREY avente IMEI:358761056546521 seriale F2MLMZ9WFFG8
    Dopo aver subito truffe e furti per oltre 5.000 mila euro, ho denunciato SDA Express Courier di Poste Italiane per truffa e furto aggravato continuato.

  • gianfranco

    cerco sempre di evitare questo corriere..
    consegne approssimative, tipo che non trovano l’indirizzo, o lasciano avviso ad altri..
    e per esperienza personale, reception della filiale di Firenze gestita da impiegata polemica, litigiosa e indisponente con colleghi e clienti..
    da evitare!

  • Andrea

    La mia storia è recentissima, anzi ancora in corso. Ho effettuato un acquisto online con consegna in 24 ore. Solo che spedisce con SDA. Incominciano i guai. Primo giorno: Consegna non effettuata per “Destinatario assente”, ricevuta nella cassetta postale? Niente. Peccato che eravamo in casa e in attesa proprio del corriere. Secondo giorno: restiamo allerta tutto il giorno a controllare se arriva. Alle 17.21 consegna non effettuata per “Destinatario assente”. Alle mie rimostranze via telefono il mio interlocutore risolve il problema a modo suo… interrompendo la comunicazione. Terzo giorno, oggi, consegna in corso, chiamo tre volte per accertarmi che stavolta le cose vadano per il verso giusto, risposte sempre più evasive fino al “Ma noi non sappiamo nulla dei pacchi in transito!!” e “Io sono fiduciosa che per oggi ce la facciamo”. Per la serie: la consegna del pacco è un evento del tutto aleatorio, in fondo mica siamo un corriere, siamo un esperimento probabilistico… . Ore 15.22 la consegna non è ancora avvenuta… e fortuna che era garantita in 24 ore. Al momento considero persa la merce…

    • admin

      Massima solidarietà…
      Giusto per sapere, in che provincia ti trovi? Mi piacerebbe capire se l’incapacità è su scala locale o nazionale…anche se leggendo voi tenderei a propendere per la seconda! Trovo incredibile il generale menefreghismo di questo Corriere!

      • Andrea

        Ciao, provincia di Napoli.
        Ne approfitto anche per un aggiornamento. Alle 17.58 di ieri arriva finalmente il furgone, un tizio scocciatissimo mi consegna il pacco e alla mia richiesta di spiegazioni mugugna (Non saprei definire altrimenti il suono emesso) che lui è in servizio solo dal mattino e non sa chi lo era nei giorni scorsi. Si rifiuta di fornire generalità e va via senza battere ciglio.
        Al momento ho un reclamo aperto presso la SDA (Dubito che chiameranno però) ed ho scritto la stessa recensione su trustpilot.
        Spero vivamente di non imbattermi più in SDA.

Lascia un commento